FoxCrime

Johnny Depp: una nuova denuncia del location manager di City of Lies

di -

Johnny Depp non riesce a tenersi lontano dai guai: l'attore è stato denunciato per un tentativo di aggressione ai danni di un manager del film City of Lies.

Johnny Depp Getty Images

83 condivisioni 0 commenti

Condividi

Johnny Depp sarà costretto a tornare in tribunale. Questa volta non si tratta di cause di divorzio o di accuse da parte di suoi ex dipendenti. L’attore è stato denunciato da Gregg Brooks, manager delle location del film City of Lies di Brad Furman.

Per spiegarvi l’accaduto dobbiamo fare un passo indietro fino all’aprile del 2017. Johnny era impegnato sul set del film che racconta gli omicidi dei due rapper americani Tupac Shakur e The Notorious B.I.G.

La produzione aveva avuto un permesso speciale per girare alcune scene in una via centrale di Los Angeles e avrebbe dovuto terminare entro un determinato orario, prorogato proprio per le insistenti richieste di Depp. A Gregg Brooks è toccato il compito di avvisare l'attore e di invitarlo a prepararsi per l’ultima scena. Purtroppo, il manager ha ottenuto come risposta un tentativo di aggressione nel bel mezzo del set del film, che debutterà nei cinema americani il 7 settembre 2018.

La denuncia per tentata aggressione

La denuncia del manager riporta di due pugni alle costole che non sono andati a segno. Sembra che, non contento, Depp abbia persino provocato l’uomo proponendogli 100mila dollari in cambio di un pugno in volto.

Secondo Eonline, Brooks sarebbe stato licenziato dalla produzione per il suo rifiuto di firmare una liberatoria in cui si impegnava a non denunciare l’attore. L’avvocato del manager ha rilasciato una dichiarazione che chiarisce l'intento dell'azione legale del suo cliente:

Il mio cliente vuole assicurarsi che il signor Depp sia ritenuto responsabile della sua condotta sul set in modo tale che, in futuro, altre persone non si ritrovino nella sua stessa situazione.

Brooks è dunque deciso ad andare fino in fondo alla faccenda, nonostante i tentativi del regista Brad Furman di gettare acqua sul fuoco della polemica. Furman ha sottolineato la professionalità dell’attore e lo ha definito un artista attento a comportarsi in maniera rispettosa con tutti i membri della troupe. Secondo il regista, si tratterebbe semplicemente di un'esagerazione:

I film possono essere stressanti e spesso i non-eventi vengono esagerati. Tutti noi amiamo le storie, ma qui non c’è alcuna storia da raccontare.

Brooks è decisamente dell’opinione contraria. Nella denuncia, infatti, vengono elencate così le conseguenze dell’incidente :

[Gregg Brooks] ha patito una grave umiliazione, angoscia e sofferenza fisica ed emotiva ed è stato ferito nel corpo e nella mente… gli abusi e il temperamento di Johnny Depp hanno creato un ambiente di lavoro ostile, offensivo e poco sicuro.

Johnny Depp è stato contattato dalle testate americane per commentare la denuncia e si attende una replica dei suoi avvocati.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.