FOX

Eat What You Want Day: 20 junk food da provare almeno una volta

di -

Scopriamo quali sono i 20 cibi considerati "junk food" da provare almeno una volta nella vita (tanto per togliersi uno sfizio!).

Vengono considerati junk food i cibi che possono provocare danni alla propria salute iStock

70 condivisioni 0 commenti

Condividi

Junk food, termine coniato per la prima volta nel 1951 dal microbiologo statunitense Michael F. Jacobson, indica il cibo pre-confezionato di scarso valore nutritivo e calorico, come ad esempio le merendine, i dolciumi o i fritti.

Sono classificati come "cibi spazzatura" tutti quei cibi ricchi di grassi e calorie, da limitare nel proprio regime alimentare perché possono essere davvero dannosi per la salute. Ma quali sono? Di seguito elenchiamo quelli che sono considerati i 20 junk food più "pericolosi" di sempre (e da assaggiare con moderazione).

I cibi spazzatura da assaggiare

20 - Gelato confezionato

Il gelato a biscotto Maxibon prodotto da NestléNestlé

I gelati confezionati sono considerati prodotti industriali OGM perché contengono una proteina ricreata in laboratorio con l'utilizzo di lieviti di panetteria transgenici, per evitare che il gelato possa sciogliersi facilmente.

I gelati industriali, inoltre, contengono spesso grassi vegetali idrogenati, latte in polvere, additivi e aromi di sintesi che possono provocare delle allergie, dato che i lieviti utilizzati sono alergeni.

19 - Pop-corn in sacchetti per forno o microonde

Una confezione di pop-corn HDiStock by Getty Images

I sacchetti già pronti di pop-corn contengono molti additivi, come ad esempio il diacetile che viene utilizzato per ottenere il gusto burroso. Questo additivo, se inalato, provoca bronchiolite obliterante tra giovani sani e persone di sesso maschile non fumatori.

Il sacchetto per la cottura al forno o al microonde, inoltre, contiene il PFOA, un additivo chimico che può causare lo sviluppo del cancro o problemi alla tiroide. 

18 - Pizza surgelata

Una pizzaHDiStock

Le pizze surgelate vengono realizzate con la farina raffinata, cioè priva del germe e della crusca ma ricca di zuccheri e che mantiene il prodotto a lunga conservazione.

Questo tipo di farina “chimica”, inoltre, indebolisce l’organismo e lo espone a un maggior rischio di tumori.

17 - Patatine fritte

Primo piano di patatine fritte contenute in una ciotola biancaHDiStock by Getty Images

Queste patatine spesso vengono fritte con l’olio di semi di mais che contiene molti acidi grassi rendendo, quindi, il prodotto nocivo per la salute. L’olio di mais, infatti, espone l’organismo a malattie cardiache perché provoca un aumento del colesterolo nel sangue che va poi a depositarsi nelle arterie, fino a creare placche che riducono il lume del vaso stesso. Le patatine fritte, inoltre, a lungo andare possono contribuire a causare ischemie o ictus cerebrali.

Ancora più dannose, invece, le patatine precotte o surgelate perché contengono l’acrilamide, una sostanza tossica che può provocare danni al sistema nervoso o sviluppare tumori.

16 - Patatine in busta

Tre confezioni di patatine fritte di Lay'sHDLay's

Le patatine in busta presentano le stesse sostanze già citate nelle patatine fritte con olio di mais (vedi sopra), ma sono ritenute ancora più dannose per la salute perché contengono una percentuale ancora più alta di acrilamide.

15 - Cornetti dolci fritti

Vassoio con cornetti alla cremaHDiStock by Getty Images

I cornetti dolci fritti contengono alcuni grassi che svolgono la funzione di abbassare il colesterolo buono ed aumentare quello cattivo. Tra i rischi provocati dall’assunzione continua di questo prodotto c’è quello di contrarre malattie cardiovascolari.

14 - Würstel

Primo piano di due würstelHDiStock by Getty Images

Il würstel è un tipo di carne lavorata a bassa pressione che si ottiene dalla macellazione delle carcasse di carne di pollo e contiene il nitrito di sodio, un composto chimico utilizzato per conservare il prodotto il più a lungo possibile. Tra le controindicazioni di questo prodotto c’è il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco o al fegato.

13 - Crema di tonno

La crema di tonno in un sandwichHDiStock

La crema di tonno può contenere una piccola percentuale di mercurio che se assunto quotidianamente e in dosi eccessive può causare lo sviluppo di tumori e danni all'interno organismo. Nel prodotto, inoltre, sono presenti acido di mais, lattosio, sale e glutine.

12 - Cereali per la colazione

Cereali di Corn Flakes contenuti in una ciotola biancakellogg's

Non sempre i cereali sono sinonimo di una buona colazione. Il motivo? Alcune confezioni di cereali contengono zuccheri raffinati, sale e olio di palma.

I cereali con la variante alla nocciola, al cioccolato o al burro d'arachidi, inoltre, sono altamente sconsigliati per chi ha deciso di seguire una dieta perché ricchi di zuccheri.

11 - Bibite analcoliche gassate

Bibite gassate in bicchiereHDiStock

Le bibite gassate analcoliche sono ricche di zuccheri raffinati, fruttosio e acido fosforico e provocano la demineralizzazione ossea nel corpo, cioè un aumento delle fratture perché assorbono il ferro presente nell’organismo fino a causare anche forti anemie.  

Il colore di queste bevande spesso è dovuto alla presenza dell’additivo E150, mentre l’effervescenza è prodotta da anidride carbonica disciolta e dal carbonico diluito che abbassano la naturale alcalinità della saliva e creano squilibri al sistema di riparazione naturale dell’organismo.

10 - Salumi

Tagliere con salumi variHDiStock by Getty Images

La carne lavorata come ad esempio salame, prosciutto e pancetta, sono ricche di conservanti di nitrato, una sostanza ritenuta tossica per l’organismo perché si deposita nelle arterie e provoca sia malattie cardiache che quelle di diabete di tipo 2.

Inoltre, secondo recenti studi condotti dall’Università di Harvard, mangiare ogni giorno due fette di salumi aumenterebbero del 20% il rischio di sviluppare il cancro all’intestino.

9 - Primi piatti pronti

Quattro confexioni di primi piatti pronti e in scatola della Campbell'sHDCampbell's

I piatti pronti surgelati sono considerati tra i junk food più nocivi di sempre. In questo tipo di prodotti, infatti, si trovano grandi quantità di sale, conservanti, acido di mais, additivi e grassi saturi.

Si consiglia di non condire i piatti pronti perché quasi sempre contengono una percentuale alta di di glutammato monosodico, utilizzata per insaporire i cibi.

8 - Insalata Caesar

Primo piano di un'insalata Caesar con uova e crostiniHDiStock by Getty Images

L'insalata Caesar è considerata un junk food? Questo piatto, spesso scelto dalle persone che seguono una dieta, nasconde in verità alcune sostanze ricche di grassi, zuccheri, sale e acido di mais per via dei "contorni" come formaggio, crostini e salse.

Insomma, se siete a dieta è meglio optare per la classica insalata condita con un filo di olio extra vergine d'oliva e limone.

7 - Milk Shake

Primo piano di tre milk shake HDiStock by Getty Images

I milk shake (o frappè) contengono grassi saturi, zuccheri raffinati e aromi artificiali, che possono provocare pigrizia o sonnolenza se assunti quotidianamente.

6 - Cheescake

Primo piano di una cheesecake classicaHDiStock by Getty Images

Cheesecake per dessert? Meglio evitare! Questo dolce viene ritenuto nocivo non solo per la presenza di zuccheri raffinati, sale e altre sostanze chimiche, ma anche per la presenza di latticini carichi di ormoni.

5 - Ketchup

Salsa Ketchup che fuoriesce da una bottiglia di vetroHDiStock by Getty Images

Tra tutte le salse commercializzate nel mondo, il Ketchup è quella che secondo molti esperti è da considerare tra le più dannose di sempre. Questa salsa solitamente è composta da pomodoro che viene insaporito con sale, zucchero ed aceto, spezie, addensanti regolatori di acidità e i conservanti.

Il ketchup può provocare non pochi danni all'organismo per via di due elementi: la qualità dei pomodori selezionati e per la presenza di amido modificato di mais.

4 - Biscotto Oreo

Packaging dei biscotti OreoHDWalmart Canada

I biscotti Oreo sono altamente nocivi. Secondo alcuni esami condotti da un team di studiosi del Connecticut College di New London, questi biscotti contengono zuccheri raffinati, lattosio, olio di palma e grassi e se assunti continuamente possono attivare nel cervello le stesse aree attivate dall'assunzione di cocaina.

3 - Kebab

Due rotoli di KebabHDiStock by Getty Images

Quali sono i rischi del celebre piatto turco/siriano? In Italia il kebab spesso è composto da carne di vitello, di pollo e di tacchino e condito da un particolare sugo fatto di spezie e aromi (anche artificiali).

Il Kebab contiene circa 1.500 calorie perché contienegrassi di vario genere e non sempre identificati per via dei vari mix di carne. Nella maggior parte dei kebab analizzati da un equipe di scienziati e nutrizionisti inglesi, inoltre, sono stati riscontrati batteri come Escherichia Coli e lo Staphylococcus Aureus.

2 - Caramelle in gelatina

Caramelle in gelatine gommose colorateHDiStock by Getty Images

Quasi tutte le caramelle in gelatine e dall'effetto gommoso presentano zuccheri raffinati, aromi, coloranti artificiali e una piccola quantità di gelatina animale ricca di additivi artificiali che è ritenuta dannosa per l'organismo.

1 - Bacon Cheeseburger

Primo piano di bacon CheeseburgerHDiStock by Getty Images

Da dove iniziamo? Il bacon cheesbuger è considerato da molti come il junk food più dannoso di sempre perché è ricco di grassi e calorie. Questo mix tra formaggio e carne rossa causa il colesterolo, il diabete di tipo 2 e può sviluppare tumori. Nel panino, invece, quasi sempre è presente la sostanza HFCS che è un dolcificante liquido ottenuto dall'amido di mais.

L'Eat What You Want Day

L'11 maggio in tutto il mondo si celebra l'Eat What You Want Day, cioè la Giornata del Mangia Quello Che Vuoi, che vi invita a cambiare almeno per un giorno il vostro piano alimentare (ma senza esagerare) per mangiare quello che più si desidera, senza pensare alle diete o se il cibo scelto sia salutare o meno.

Come riporta la pagina web del sito National Today dedicata all'evento, lo scopo principale di questa Giornata è quello di non limitare il proprio regime alimentare ai soliti alimenti ma di allargare gli "orizzonti culinari" mangiando cibi anche nuovi. Insomma, vivere una giornata "fuori dagli schemi" all'insegna della spontaneità e della libertà di decidere cosa mangiare... junk food inclusi!

Cosa bisogna fare per celebrare al meglio 'l'Eat What You Want Day? Di seguito vi riportiamo tre suggerimenti per rendere questa giornata davvero unica:

  1. Fare colazione al posto della cena e viceversa: mangiare dei dolcissimi pancake alla Nutella o uova e bacon prima di andare a dormire e degustare un piatto di pasta o un secondo a base di carne al mattino
  2. Rompere la routine: se siete abituati a prepararvi il pranzo da portare in ufficio, mollate tutto e organizzate una pausa-pranzo con i propri colleghi in un locale dove non siete mai andati prima...
  3. Coinvolgere i bambini: se siete genitori, approfittate dell'Eat What You Want Day per far decidere ai vostri figli il menù per cena

Come ricordano gli organizzatori dell'Eat What You Want Day, pensateci bene prima di aderire alla "folle" iniziativa, soprattutto se soffrite di particolari allergie o di gravi malattie, tenendo presente che "mangiare quello che vuoi" non significa "mangiare tutto quello che puoi".

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.