FOX

Braveheart - Cuore impavido: le frasi del film e il discorso prima della battaglia

di -

Braveheart - Cuore impavido è uno dei grandi capolavori del cinema di tutti i tempi. Ecco le frasi più belle (e il celebre discorso) della pellicola diretta ed interpretata da Mel Gibson nel 1995.

Mel Gibson in Braveheart

462 condivisioni 0 commenti

Condividi

Colossal del 1995 diretto ed interpretato da Mel Gibson, Braveheart - Cuore impavido è sicuramente uno di quei film che hanno contribuito a fare la storia del cinema. 

La pellicola ha vinto ben 5 premi Oscar nel 1996 (su 10 candidature) e ha consentito a Gibson di aggiudicarsi il Golden Globe come miglior regista. Braveheart - Cuore impavido narra la storia romanzata del patriota ed eroe nazionale scozzese William Wallace. La storia comincia con un episodio riguardante l'infanzia di William. Siamo nella Scozia del XIII secolo ed il Paese è sotto il dominio di Edoardo I, che ha sedato la rivolta dei nobili uccidendoli tutti con un tranello. Sia il padre che il fratello di William muoiono dopo uno scontro con le truppe inglesi e William viene affidato allo zio.

Diventato un uomo adulto, ad una festa di matrimonio William conosce la sua futura moglie Murron. Il matrimonio, celebrato in gran segreto, ha però vita breve. La donna, infatti, viene giustiziata pubblicamente dopo aver reagito alle provocazioni di un cavaliere inglese. William, prevedibilmente, giura vendetta e diventa il capo della ribellione che, nella regione, sta nascendo contro Edoardo. La battaglia, che ha alimentato la leggenda di Wallace, si svolge a Stirling nel 1297. Una volta che i nemici hanno rifiutato la tregua, William pronuncia il suo famoso ed epico discorso sulla libertà.

Braveheart - Cuore impavido si caratterizza anche per essere un film ricco di frasi, citazioni e dialoghi che lo hanno consacrato all'immortalità ed ancora oggi lo rendono uno dei classici più apprezzati di sempre, nonostante siano trascorsi ormai 23 anni dalla sua uscita nei cinema di tutto il mondo.

 

Braveheart - Cuore impavido, le citazioni

Braveheart
Una scena di Braveheart

"Nell'anno del Signore, 1314, patrioti scozzesi, affamati e soverchiati nel numero, sfidarono il campo di Bannockburn. Si batterono come poeti guerrieri. Si batterono come scozzesi. E si guadagnarono la libertà".
- Voce fuori campo

"Tutti muoiono, non tutti però vivono veramente".
 - William Wallace

"Il tuo cuore è libero, abbi il coraggio di seguirlo".
- Padre di William Wallace

"Tutti moriremo, è solo una questione di quando e di come".
- William Wallace

"Coraggio?!? Anche un cane ha coraggio. È invece l'arte sottile e oscura del compromesso che fa di un uomo un nobile".
- Padre lebbroso di Robert Bruce

"Io credo che Murron mi veda, ne sono sicuro. E tuo padre dal cielo vede anche te".
-  William Wallace (rivolgendosi ad Amish, prima della cattura)

"È il buonsenso che ci rende uomini".
- Malcom Wallace, padre di William

"Il problema della Scozia.. è che è piena di scozzesi".
- Edoardo I all'inizio della pellicola
 

William Wallace e la Principessa Isabelle

P. Isabelle: Vi invita a sospendere il vostro attacco, riceverete in cambio un titolo, delle proprietà e questo forziere pieno d'oro che devo consegnarvi di persona. 

W. Wallace: Delle proprietà, un titolo e dell'oro, affinché io diventi un Giuda. 

P. Isabelle: La pace si fa in questo modo. 

W. Wallace: Gli schiavi si fanno in questo modo!

 

Braveheart - Cuore impavido, il discorso di William prima della battaglia

A dir poco celebre è il discorso proferito da Wallace ai suoi uomini prima della battaglia finale. Il principe Edoardo (il futuro Edoardo II), al quale è stato affidato il compito di sedare la rivolta dal padre (impegnato in Francia), manda l'armata del Nord a Stirling nel 1297. I nobili scozzesi, a conoscenza della vittoriosa ribellione di Wallace, sfidano gli inglesi e si presentano sul campo di battaglia con i propri soldati per tentare una tregua. Tentativo che non va a buon fine. In quel momento arriva William Wallace a capo dei suoi uomini, animandoli con il proprio, indimenticabile, discorso:

Siete venuti a combattere da uomini liberi, e uomini liberi siete: senza libertà cosa farete? Combatterete? Certo, chi combatte può morire, chi fugge resta vivo, almeno per un po'... Agonizzanti in un letto fra molti anni da adesso, siate sicuri che sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi, per avere l'occasione, solo un'altra occasione di tornare qui sul campo ad urlare ai nostri nemici che possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà!

 

Che ne dite? Non vale la pena andare a rivedere questo piccolo, grande, gioiello del cinema di tutti i tempi?

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.