FOX

Han Solo: tra Canone e Legends

di -

Ormai manca pochissimo a Solo: A Star Wars Story. Questo nuovo film riscriverà le origini del contrabbandiere più amato di sempre ma, nell'universo legends, la sua storia era stata già raccontata. Scopriamola insieme.

Harrison Ford e Ehrenreich, solo tra universo canon e legends

46 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il 23 maggio, uscirà nelle sale italiana Solo: A Star Wars Story. La trama rimane molto incerta ma, da quei pochi stralci visti nel trailer, abbiamo potuto constatare che Chewbacca e Lando saranno tra i protagonisti. Sebbene Solo: A Star Wars Story sia, in fin dei conti, uno spin-off di Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza, il film andrà a riscrivere le origini di Han Solo. Ma prima del nuovo corso Disney/Lucasfilm, la storia di Han Solo era già stata raccontata nel vecchio Expanded Universe, ormai conosciuto come universo Legends.
Scopriamo insieme la storia di Han.

Infanzia e giovinezza

Han Solo e Boba FettHDDisney/Lucasfilm
Han Solo con due delle sue nemesi: il perfido Jabba e Boba Fett

Han Solo nasce sul pianeta Corellia nel 29 BBY (prima della battaglia di Yavin di Episodio IV) e rimane orfano in tenera età. Il pirata spaziale Garris Shrike lo rapisce e gli insegna a rubare, mentire e mendicare. Il wookie Dewlanna lo prende sotto la sua ala protettiva e lo alleva come un figlio. Col passare degli anni, Han decide di voler scoprire di più sulla sua famiglia, ma quello che scopre lo delude molto: i genitori si chiamavano Jonash e Jaina, mentre gli unici parenti rimasti in vita sono una zia folle e un cugino sadico. Nel 10 BBY, Solo decide di scappare dalle grinfie di Garris Shrike e arriva su Coruscant (pianeta visto nella trilogia prequel) per iscriversi all'accademia imperiale.

Carriera militare

Immagine di Han Solo salva ChewbaccaHDDisney/Lucasfilm
Han Solo salva Chewbacca dall'Impero

Han Solo viene accettato all'Accademia di Carida, una delle più importanti e rinomate dell'Impero. Le sue doti di pilota emergono immediatamente ma la sua condotta scolastica e il suo comportamento gli valgono più di un richiamo e di una nota di demerito. I suoi istruttori rimangono colpiti dalla sua intelligenza e dalla sua risolutezza ma non lo ritengono molto adatto alla carriera militare e alla sua possibile promozione. Nel 5 BBY, Han Solo si diploma tra i primi della classe e viene promosso a tenente. Nello stesso anno, però, succede qualcosa che scuote la coscienza del giovane: l'incontro con Chewbacca.

Infatti, Han viene assegnato al comandante Nyklas che ha il compito di supervisionare la costruzione di edifici attraverso l'uso di schiavi. Durante uno dei suoi turni, Han abborda una nave cargo: al suo interno trova uno wookie al posto del pilota e gli altri schiavi evasi dalle loro celle. Nyklas ordina a Solo di uccidere lo wookie che si scopre essere lo stesso Chewbacca. Il giovane corelliano si rifiuta di scuoiare vivo Chewbacca, come da ordini, lo wookie si ribella e Han, pur di salvarlo, rivolge il suo blaster contro Nyklas e i due scappano via.
Congedato con disonore, Solo riprende la sua vita precedente di contrabbandiere con l'aiuto di Chewbacca (che ha un debito di vita con lui). 

Vita da contrabbandiere

Poster di Han SoloHDDisney/Lucasfilm
Han Solo nella sua posa iconica

Inizialmente, Han Solo non è felice di avere sempre intorno Chewbacca. Gli ricorda Dewlanna ma gli è costato il sogno di una vita: l'accademia imperiale. In questo periodo, i due entrano al servizio di alcuni Hutt tra i più famosi: Jabba e Jiliac, stabilendosi su Nar Shaddaa, il pianeta natale proprio degli Hutt. Durante questi anni, Han Solo fa amicizia con un giocatore d'azzardo di nome Lando Calrissian e gli insegna a volare.

La nave di Lando è il Millennium Falcon, per cui Han sviluppa subito un amore fulmineo. Dopo aver salvato la Luna dei contrabbandieri dall'attacco dell'Impero, Han partecipa al Torneo di Sabacc di Cloud City (complesso minerario visto in Star Wars: Episodio V). Sorprendentemente, il contrabbandiere riesce ad arrivare in finale e a battere il suo amico Lando, vincendo così il Millennium Falcon. Sempre in questo periodo, Han e Chewie rimangono al servizio di Jabba, commettendo però un grave errore che porterà conseguenze durante gli eventi della trilogia classica: la perdita di un intero carico di spezie.
Durante un controllo imperiale, Han e Chewie scaricano nello spazio un carico di contrabbando appartenente a Jabba con la conseguente ira del gangster. Ira che non si placherà fino ad Episodio VI e alla cattura di Solo.

Da qui, il resto della storia la conoscete. 

Un nuovo inizio

Poster di Solo: A Star Wars StoryHDDisney/Lucasfilm
Disney/Lucasfilm

Tutto quello che avete letto sopra potrebbe non essere più così certo. Con l'esclusione dell'universo Legends e l'introduzione del nuovo canone di Star Wars, la storia di Han Solo potrebbe cambiare ma neanche troppo, vista la tendenza di reintrodurre vecchi personaggi ed eventi dell'ormai Legends Universe. Il trailer di Solo: A Star Wars Story ci ha detto poco. Però sappiamo qualcosa: la presenza certa di Lando, la presenza (ovvia) dell'Impero, il loro interesse per Han Solo e un nuovo design del Millennium Falcon.

La trama è avvolta nel mistero ma alcuni degli eventi Legends potrebbero essere ripresentati sotto nuovi aspetti nel film. Primo fra tutti, la vittoria del Millennium Falcon da parte di Han contro Lando. Sicuramente non potrà essere altrimenti, vista la frase di Lando pronunciata in Episodio V che allude chiaramente al Falcon come alla sua nave. Secondo, potrebbe partire tutto dall'esperienza di Han nella flotta imperiale e la relativa diserzione dopo aver salvato Chewie dando così la contestualizzazione del primo incontro tra il contrabbandiere e lo wookie. Per quanto riguarda, invece, i ruoli di Woody Harrelson ed Emilia Clarke, sappiamo che sono personaggi originali creati appositamente per il film e non provenienti dal vecchio EU. 

E voi cosa vi aspettate da Solo: A Star Wars Story? Conoscevate la storia di Han Solo?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.