FOX

Silente non sarà esplicitamente gay in Animali Fantastici 2: i fan in rivolta

di -

Brutte notizie per i fan di Silente: il regista di Animali Fantastici ha annunciato che la sessualità del personaggio non verrà esplicitata nel nuovo capitolo della saga.

Jude Law in una scena di Animali Fantastici 2

668 condivisioni 54 commenti

Condividi

Il legame tra Silente e Grindelwald è stato uno degli argomenti più discussi di Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald.
Il secondo capitolo dello spin-off di Harry Potter metterà in scena due personaggi con una storia molto intensa alle spalle.

Molti fan, dunque, erano in attesa di scoprire se la sessualità di Silente –notoriamente gay – sarebbe stata esplicitata in questo secondo capitolo, vista la presenza del suo amico/nemico Grindelwald.

Ma le parole di David Yates hanno segnato la fine di ogni teoria. La sessualità di Silente non verrà discussa apertamente nel film, come riporta Entertainment Weekly. Ecco quello che ha dichiarato il regista:

Non faremo esplicito riferimento [alla sessualità di Silente]. Penso che tutti i fan ne siano consapevoli. Ha avuto una relazione molto intensa con Grindelwald quando erano giovani. Si sono innamorati delle rispettive idee e ideologie e poi l’un dell’altro.

A molti fan questa dichiarazione non è piaciuta. 

Il motivo principale è legato al concetto di queerbaiting, ovvero la pratica di attirare il pubblico della comunità LGBT per poi illuderlo e non confermare esplicitamente la sessualità dei personaggi. 

Sul web si leggono commenti secondo cui Animali Fantastici aveva l’occasione di portare in scena la sessualità di un personaggio molto amato del mondo di Harry Potter ma "ha scelto di non farlo in modo chiaro e trasparente". 

Animali Fantastici 2, le parole di J.K. Rowling

L’autrice della storia aveva parlato già in passato, come riporta ComicBook, della possibilità di fare riferimento alla sessualità di Silente in uno dei prossimi film della saga dedicata alle avventure di Newt Scamander. I fan potranno infatti tirare un piccolo sospiro di sollievo grazie ad un'intervista a J.K. Rowling risalente al 2016.

Beh, non posso dirvi tutto quello che vorrei perché ovviamente questa è una storia in cinque parti, quindi c'è molto da rivelare su quella relazione. Posso dire che vedrete Silente come un giovane uomo, un po' tormentato, che non è sempre stato il saggio che conosciamo. È sempre stato molto intelligente, ma vedremo quello che io ritengo essere il periodo di formazione della sua vita. E nel momento in cui riguarderà anche la sessualità, fate attenzione.

Le speranze, dunque, sono le ultime a morire: la sessualità di Silente potrebbe essere introdotta in modo più chiaro anche nei prossimi capitoli.

Le reazioni dei fan, per adesso, hanno solo irritato J.K. Rowling.

Essere insultati per un'intervista che non mi riguarda, su una sceneggiatura che ho scritto io ma che nessuna delle persone arrabbiate ha letto, una parte di una serie composta da 5 film, è ovviamente molto divertente, ma sapete cos'è ancora più divertente? [GIF che incoraggia a stare zitti]

La rabbia dei fan, a seguito del tweet rilasciato dalla Rowling, non si è attenuata: per molti è stata solo l'ennesima occasione per evitare la rappresentazione. 

Animali Fantastici: I crimini di Grindelwad sarà nelle sale italiane dal 15 novembre 2018.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.