FOX

Mel Gibson è in trattative per dirigere il sequel di Suicide Squad

di -

Incredibile ma vero: Mel Gibson potrebbe essere il regista del sequel Suicide Squad. Warner Bros. sta portando avanti le trattative con il controverso cineasta.

Mel Gibson in un collage con Harley Quinn

1k condivisioni 1 commento 5 stelle

Share

Cosa c'entra Mel Gibson con Suicide Squad?

Apparentemente niente, ma Warner Bros. la pensa diversamente, tanto che - stando a una notizia riportata da The Hollywood Reporter - lo studio vorrebbe proprio lui a dirigere il sequel del cinecomic.

Gibson non sarebbe l'unico in lizza per mettersi dietro la macchina da presa: il portale americano fa anche il nome di Daniel Esponosa (Child n.44, Safe House, Life) e accenna a ulteriori candidati che potrebbero dirigere Suicide Squad 2.

Di certo l'ipotesi di Mel Gibson stupisce non poco, visto che di solito il regista si concentra su film molto meno "light", temi spinosi e concetti lontani dagli universi colorati e fumettosi dei supereroi (o, in questo caso, dei villain che diventano la squad di antieroi).

Gibson ha già avuto qualche contatto con Warner Bros., perché avrebbe dovuto apparire in Una Notte da Leoni 2 (poi è stato sostituito da Liam Neeson).

Ma in questo caso si tratterebbe di qualcosa di completamente diverso: Mel Gibson avrebbe davvero in mano il futuro di Suicide Squad.

Il cast al completo di Suicide SquadComingSoon
Il primo capitolo di Suicide Squad

Il primo capitolo è stato diretto da David Ayer. La storia parlava di un gruppo di supercriminali con poteri particolari che vengono assoldati dal governo per una missione (appunto) suicida: chi sono i buoni e chi i cattivi? Contestualmente al filone action abbiamo visto l'origine della storia d'amore, folle e morbosa, tra la psichiatra Harley Quinn e il Joker.

Nel cast abbiamo visto Margot Robbie, Jared Leto, Will Smith e Cara Delevingne.

Il film è stato un grande successo al box office mentre la critica non è apparsa del tutto entusiasta. Ayer stesso ha rivelato che col senno di poi avrebbe modificato una serie di cose

Ora Ayer è impegnato nello spin-off del film, Gotham City Sirens, incentrato sull'iconico personaggio di Harley Quinn. Intanto Warner Bros. si sta portando avanti con il sequel e sta pensando di affidarlo eventualmente a un regista anticonvenzionale e fuori dagli schemi come Gibson.

Un'immagine di Harley Quinn con la sua mazzaIndipendent
Il grande successo di Harley Quinn

Mel Gibson, tra l'altro, non è solo un regista che suscita polemiche con i messaggi forti dei suoi film, ma anche un personaggio hollywoodiano coinvolto in diversi episodi che hanno fatto scalpore: ad esempio, nel 2006 l'attore fu fermato mentre guidava in stato di ebbrezza: in quel frangente, lanciò degli insulti antisemiti ai poliziotti.

Cos'era successo esattamente? Mel Gibson aveva ipotizzato che uno degli agenti fosse ebreo e aveva incolpato la razza in questione di "tutte le guerre del mondo". Poco prima era uscito un suo film molto discusso, La passione di Cristo (2004), che aveva presentato un ritratto molto duro del popolo ebraico.

Ora il regista ha presentato l'ultimo suo lavoro, La battaglia di Hacksaw Ridge, uscito nelle sale italiane il 2 febbraio 2016. Durante la promozione del film, Mel Gibson è tornato sull'episodio del 2006 asserendo di aver fatto quelle dichiarazioni sotto l'effetto dell'alcool, che le sue parole sono state riportate alla stampa abusivamente e che la cassa di risonanza mediatica ha danneggiato notevolmente la sua carriera per colpa di "otto tequila".

Un primo piano di Mel GibsonTHR
Mel Gibson regista di Suicide Squad 2?

In ogni caso, l'opzione di Gibson alla regia di Suicide Squad 2 sorprende anche perché non risulta che l'attore e cineasta si sia mai espresso a favore dei cinecomic. Deadline aveva riportato una sua dichiarazione piuttosto tranchant a proposito di Batman v Superman: Dawn of Justice.

È venuta fuori una c***. Non m’interessa questa roba. Conosci la differenza fra i veri supereroi e quelli dei fumetti? Quelli veri non indossano lo spandex. Per cui non ti so dire. Suppongo che lo spandex costi parecchio!

Probabilmente la sua ritrosia è dovuta solo a certi cinecomic. Di certo un Suicide Squad diretto da Mel Gibson sarebbe sicuramente... sui generis.

Voi cosa ne pensate? Potrebbe essere una buona idea (oltre che anticonvenzionale) scegliere Gibson come regista del sequel?

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.