FOX  

The Walking Dead: nel cuore di Carol

di -

Carol ha vissuto un momento importante: come altri prima di lei, ha dovuto fare i conti con la propria coscienza. Ora è pronta per tornare a combattere...

802 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Carol è tornata. Lo dicevamo nella recensione dell'ultimo episodio di The Walking Dead, che ce ne ha dato conferma. Ma in qualche modo... Lo sapevamo. Aspettavamo che una delle combattenti più valide della famiglia di Rick Grimes capisse coda doveva fare. Carol è il personaggio che ha subito l'evoluzione più drastica di tutta la serie.

Da moglie sottomessa e maltrattata a donna indipendente, capace di sopravvivere da sola in mezzo agli zombie e a un'infinità di altri pericoli.Il suo "momento di pausa", il bisogno di allontanarsi da morte, violenza e orrore, è stato un momento fondamentale.

Anche Rick ne aveva vissuto uno simile (ricordate l'aspirazione a "vivere da contadino", alla prigione?), che aveva lo stesso scopo: chiarire che nel mondo 2.0 non si può evitare di uccidere, non si può evitare di essere violenti, non si può evitare di fare scelte che nella vita di prima sarebbero state inconcepibili.

L'orizzonte morale di The Walking Dead, vero fulcro della narrazione, costringe ciascuno a misurarsi con i propri limiti, le proprie paure e le proprie ossessioni.

Le personalità più forti - o più sensibili - devono farci i conti. Ci sono passati, in tempi e modi diversi, Rick, Morgan, Daryl, Michonne, Andrea, Dale, Maggie, Glenn, Carl, Sasha... E naturalmente Carol.

Si tratta di una sorta di battesimo del fuoco: fare la pace con la propria coscienza è una condizione indispensabile per andare avanti.

Così come trovare una ragione per continuare a vivere.

La coscienza di Carol, ora, è gravata da un peso enorme: la morte dei suoi amici. Il dolore della sua famiglia. Le necessità delle persone che hanno vissuto con lei e condiviso i suoi drammi, dalla morte di Sophia all'isolamento dopo l'omicidio di Karen e David.

La sua coscienza, ora, ha fatto pace con se stessa. 

Esasperata da violenza, morte, sangue e dolore, ha sentito il bisogno di isolarsi, di vivere in pace, di allontanarsi dall'orrore di un mondo che non dà mai tregua. Mai. Ora ha avuto il tempo necessario per riflettere, per capire e per capirsi. Per ritrovare la voglia di combattere quegli incubi che non la lasciano dormire.

Carol è una guerriera. Una donna dalle infinite risorse. Un elemento preziosissimo per l'esercito guidato da Rick Grimes.

E quell'abbraccio con Daryl ce l'ha ricordato. Ce l'ha confermato. Ci ha fatto capire che qualcosa stava per cambiare.

L'esercito a cui Carol si unirà si avvicina sempre più alla battaglia decisiva...

Una battaglia in cui la nostra Carol, senza dubbio, avrà un ruolo importante.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.